Arriva Kiku-San: la spugna konjac vegetale

spugna konjac

Sono pronta a presentarti un nuovo prodotto firmato Lace Beauty: la spugna konjac Kiku-San!

Ma prima di parlarti di questa novità, mi piacerebbe raccontarti la sua storia.
Quando mesi fa ho deciso di lanciare la spugna Jo, la spugna pulizia viso che viene dal nostro Mediterraneo, che se ricordi, non era propriamente prevista in lancio singolo a così breve termine, mi sono ripromessa che avrei proposto quanto prima altri due device da poter utilizzare con Lizzie.

Ci tenevo per due motivi: anzitutto volevo offrire un’alternativa vegana. Le spugne di mare sono, come forse già saprai, di origine animale e seppur le nostre siano certificate da pesca controllata e a norma di legge, mi sembrava comunque giusto accontentare una fetta di clienti che ha uno stile di vita orientato al vegan.
Inoltre volevo dare un’alternativa anche dal punto di vista sensoriale, per coloro a cui piacciono altre tipologie di accessori per la detersione o altre spugne viso.

Così mi sono messa alla ricerca di altri materiali che fossero in linea con la filosofia di Lace Beauty, adatti al target della mia clientela, che vede soprattutto persone con pelle delicata o problematica e come sempre in ottica di ecosostenibilità.

La mia scelta è così caduta su due prodotti, di cui uno che sto per presentarti: la konjac sponge o spugna di konjac.
Non è una novità nel panorama cosmetico, ma ho voluto dargli quel tocco in più, per distinguerlo da ciò che oggi si trova sul mercato. 

Anche questa volta quindi, ho fatto non solo una ricerca di materiali, innovazione ed estetica, ma come sempre, ho fatto una ricerca sul naming.

Quale personaggio avrà dato il nome a questo prodotto? Chi è Kiku-San?

Le più affezionate lo hanno già scoperto nelle storie su Instagram dei giorni scorsi, ma non conoscono i retroscena, per cui permettimi di raccontarti tutto.

kiku-san

La storia dietro a Kiku-San

Mantenendo la tradizione, anche questo prodotto di Lace Beauty ha preso il nome di un personaggio femminile tratto da un libro dell’800. 

Kiku-San è infatti il nome giapponese di Madame Chysanthème, famoso romanzo di Pierre Loti che racconta la sua breve incursione nel paese del sol levante, in pieno japonisme.

Pare che questo romanzo sia tra le fonti d’ispirazione della celebre Madame Butterfly di Puccini e che Kiku-San sia stata l’oggetto immaginario del quadro La Mousmè di Van Gogh che ai tempi leggeva proprio il romanzo di Loti.

Ed è proprio da quest’ultimo che è nata la mia connessione.
Devi sapere infatti che anni fa, per l’esame della seconda accademia di trucco che ho frequentato, mi fu assegnato proprio questo quadro, con l’obiettivo di ispirarmi ad esso per un mio make up.

Avevamo 15 giorni per elaborare una tesina, la face chart, il trucco e l’acconciatura da presentare all’esame e in quel periodo ero a lavorare ad Ischia per il Festival, perciò avevo davvero pochissimo tempo. Di notte quindi facevo le mie ricerche dal cellulare e, cercando notizie sul quadro, seppi che si ricollegava al romanzo di Loti, al periodo del japonisme e alle geishe. A quel tempo trovai il libro solo in francese, lingua che non parlo ma che per fortuna interpreto abbastanza bene leggendo, e quindi passai le nottate seguenti a leggere la storia di Pierre Loti e di Kiku-San, la geisha che aveva conosciuto durante il suo viaggio in Giappone, della quale descrive gli usi e i costumi, non senza qualche luogo comune.

La lettura mi appassionò, feci ulteriori ricerche e l’esame andò benissimo.
Curiosa di vedere la foto del mio make up? Eccola!

spugna konjac

Negli anni questa storia mi è rimasta nel cuore ed ecco perché ho pensato fosse perfetta per dare il nome al mio nuovo prodotto, creando il mio merletto di connessioni tra presente e passato, innovazione e tradizione, legando con fili e nodi l’Oriente e l’Occidente per valorizzarne le bellezze. Il tutto in un’ottica da sempre rivolta alla pelle e alle sue esigenze.

Con Kiku-San voglio omaggiare le donne e le tradizioni nipponiche, troppo spesso oggetto di luoghi comuni e cliché, come nello stesso romanzo di Loti.
Ma questo romanzo descrive anche le geishe, in particolare Kiku-San, in un modo che mi ha affascinata e che condivido con te in lingua originale:

“Mousmé est un mot qui signifie jeune fille ou très jeune femme. C’est un des plus jolis de la langue nipponne; il semble qu’il y ait, dans ce mot, de la moue (de la petite moue gentille et drôle comme elles en font) et surtout de la frimousse (de la frimousse chiffonnée comme est la leur)”

– Madame Chrisanthéme di Pierre Loti

Ma basta farti attendere, adesso parliamo della spugna viso konjac Kiku-San.

spugna konjac

Kiku-San: spugna konjac vegetale

Si tratta di una spugna konjac vegetale, infusa di lavanda, completamente naturale.

Le Spugne Konjac sono uno strumento pregiato e conosciuto sin dal IV secolo a.C. per prendersi cura della pelle. Il carezzevole massaggio di queste spugnette pulizia viso è perfetto per stimolare delicatamente la circolazione e per la rimozione delicata e non invasiva delle cellule morte. Derivano dalla patata Konjac o konnyaku, una pianta sempreverde originaria dell’Asia che cresce ad elevate altitudini in modo selvatico, scoperta in Indocina più di 1500 anni fa.

Le loro fibre vegetali sono naturalmente ricche in acqua e minerali, il che le rende adatte non solo all’uso cosmetico, ma anche come fonte naturale di cibo a basso impatto calorico.
Sono perfette per massaggiare il detergente sul viso o anche usate da sole per una leggera esfoliazione.

La sua struttura alveolare delle konjac infatti esfolia molto delicatamente la pelle, la pulisce accuratamente, la massaggia riattivando il microcircolo e aiuta nella rimozione del detergente. 

Kiku-San è naturale al 100%, priva di coloranti, ingredienti irritanti e additivi. Inoltre è completamente biodegradabile e sostenibile.

Il colore viola è infatti dato dalle infiorescenze della lavanda che sono state mixate alla polvere di konjac e all’estratto della lavanda stessa durante la lavorazione, per conferire un colore assolutamente naturale al prodotto e ovviamente in pieno stile Lace Beauty.

La lavanda è nota per la sua azione antinfiammatoria, antisettica, cicatrizzante e astringente, è utile per contrastare brufoli e acne, inoltre è lenitiva e calmante.

kiku-san

Spugna konjac come si usa?

La spugna konjac è naturalmente ricca di acqua e minerali, le sue fibre vegetali hanno un ph neutro e aiutano quindi a facilitare il riequilibrio di quello cutaneo dopo la detersione.

Quindi è adatta anche alle pelli più sensibili e quelle di pazienti oncologici e dermatologici, come tutti i prodotti Lace Beauty.

La spugna konjac arriva in formato disidratato, è quindi dura e non va utilizzata da asciutta. Va bagnata in acqua tiepida finché la spugna si gonfia, aumentando di volume e diventa morbida.

Si può quindi massaggiare delicatamente sul viso, con o senza detergente per un massaggio stimolante o per rimuovere i residui di detergente, struccante o di maschera. Si può considerare a tutti gli effetti quindi una spugna esfoliante viso.

Si deve sciacquare accuratamente dopo ogni uso con abbondante acqua per eliminare ogni tipo di residuo dalla spugna (che potrebbe compromettere la durata) e lasciar asciugare in un luogo areato. La spugna konjac tornerà ad essere dura e leggermente più piccola. 

spugna konjacCome si conservano le spugne di konjac?

Le spugnette konjac, se ben conservate, possono durare fino a 3/4 mesi. La durata può essere inficiata se utilizzate con detergenti aggressivi e acqua troppo calda, se maneggiate con poca cura o strofinate in modo aggressivo. 
Per mantenerla in buono stato consigliamo di sciacquarla accuratamente dopo ogni utilizzo, poi va lasciata asciugare naturalmente.

Non va bollita o lavata in lavatrice, non va asciugata con phon o sui caloriferi.

Quando inizia a sgretolarsi è giunta l’ora di cambiarla. Diventa possibile quindi smaltirla nei rifiuti organici o utilizzarla sotto il terriccio di piante che hanno bisogno di umidità.

La spugna è personale e non va ceduta a terzi, nemmeno in famiglia. 

Spugna Konjac dove comprarla?

Kiku-San è già sullo shop e se la acquisti con Jo (versione medium) le spese di spedizione in Italia sono gratuite.
Quindi se vuoi approfittarne per averle entrambe, è il momento giusto!

Acquista Kiku-San

Nei prossimi giorni su Instagram ti mostrerò come utilizzarla e tante piccole chicche, fatti trovare pronta, farò una diretta per utilizzarla insieme!

A presto

Laura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *